Roma, 19 ott. (AdnKronos Salute) - Prurito, depressione e ansia, ma anche stress e stigma sociale: sono le conseguenze che gli oltre 35 mila adulti interessati da dermatite atopica, e gli oltre 8 mila che presentano la malattia in forma grave, sono costretti a vivere ogni giorno. Segni e sintomi evidenti e persistenti, come escoriazioni, lesioni e infezioni compromettono seriamente la qualità della vita di questi pazienti. Per far luce su questa patologia, Andea - Associazione nazionale dermatite atopica ha istituito oggi a Roma la prima 'Giornata nazionale della dermatite atopica', promossa in collaborazione con Sanofi Genzyme (divisione speciality care di Sanofi),per portare all'attenzione delle Istituzioni e dell'opinione pubblica l'impatto che questa patologia ha sulla vita dei malati.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI