(AdnKronos) - Sorte diversa per BpVi che deve rispondere della legge 231 sulla responsabilità degli enti e nei confronti della quale sono scattati sequestri per 100 milioni circa, quasi intatto invece il patrimonio dell'ex presidente Zonin e dell'ex direttore generale Samuele Sorato. Anche questa inchiesta è per aggiotaggio e ostacolo alle attività di vigilanza e falso in prospetto: nel mirino i prezzi delle azioni (poi azzerate) e i cosiddetti 'prestiti baciati', ovvero l'acquisto di azioni in aumento di capitale con finanziamenti da parte della stessa banca.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI