Palermo, 12 feb. (AdnKronos) - I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo, al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica del capoluogo di Regione ed eseguendo un provvedimento emesso dal Tribunale, hanno posto agli arresti domiciliari due noti imprenditori operanti nel settore caseario, e sequestrato somme per circa 5 milioni di euro e un’azienda, che sarà da oggi gestita da un amministratore giudiziario. L’ordinanza di custodia cautelare recepisce l’esito delle indagini delle Fiamme Gialle, secondo le quali la società proprietaria di una industria casearia dichiarata fallita dal Tribunale di Palermo è stata nel tempo completamente “svuotata”. "Ciò è dipeso da una serie di scelte gestionali in palese conflitto con gli interessi della società fallita, ma utili a realizzare gli scopi personali degli amministratori", dicono le Fiamme gialle.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI