Treviso, 21 apr. (AdnKronos) - "La mia cliente si difende, ritenendosi innocente, avendo sempre fatto il suo dovere, e il proprio lavoro diligentemente, facendo i vaccini ai bambini come previsto". Così, all'Adnkronos l'vvocato Paolo Salandin, legale dell'assistente sanitaria friulana accusata dalla Asl 2 di Treviso di non aver somministrato i vaccini a 500 bambini nel 2016.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI