Milano, 21 mar. (AdnKronos) - "Siamo pronti ad andare alla Corte di Strasburgo". In attesa che sia disponibile la sentenza della Corte Costituzionale sul ricorso contro la riforma delle popolari, che ha definito "infondate" le questioni di costituzionalità sollevate dal Consiglio di Stato, l'avvocato che ha seguito il gruppo di soci della Popolare di Sondrio non vuole gettare la spugna.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI