Roma, 24 gen. (Adnkronos/Labitalia) - "Ieri sono stato a Bari e mi hanno segnalato che negli uffici dell'Inps si cominciano a vedere già code di persone che chiedono informazioni su come accedere al reddito di cittadinanza. E i dipendenti si trovano in difficoltà perché non sarà l'Inps a occuparsi della presentazione della domanda che da come ha spiegato il vicepremier Di Maio dovrà essere presentata on line o alle Poste. L'Istituto entrerà in gioco dopo quando appunto Poste ci girerà le domande per verificare i dati e incrociarli con quelli di Pra, Agenzia delle Entrate e Anagrafe dei comuni. Questo deve essere chiaro". Così, in un'intervista ad Adnkronos/Labitalia, il presidente del Civ dell'Inps, Guglielmo Loy.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI