"Cancellazione della Fornero, reddito di  cittadinanza, Flat Tax al 15%, blocco dell'aumento dell'Iva: quando si passa alla politica economica e fiscale la propaganda trova un limite  insormontabile. Quello della matematica". Lo scrive su Facebook il  coordinatore di +Europa, Benedetto Della Vedova.       

"Sui numeri -aggiunge- il governo gialloverde non trova la quadra tra  promesse che insieme costituiscono un pacchetto scassa-conti pubblici  e la volontà dichiarata di mantenersi entro la salvifica (per noi)  cornice europea. Dovranno scegliere. Gli annunci di Salvini e Di Maio  spingono tutti nella direzione di aumento del deficit. Con una Flat  Tax i cui costi saranno pagati interamente dai ceti meno abbienti e  dalle prossime generazioni".       

"La promessa di curare il debito pubblico italiano con altro debito,  peraltro, non incanterà i finanziatori del Tesoro e la crisi dello  spread ci riporterà indietro di sette anni: a quel punto, per questa  maggioranza, l'uscita dall'Euro ritornerà come 'piano A'. Magari  -conclude Della Vedova - invocando la resistenza contro un falso  nemico di comodo come UE e Banca Centrale".   

CONDIVIDI