"La verità" insieme "con la velocità, può  caratterizzare l'autorevolezza e l'affidabilità del media". Per questo "il mercato, seppure in un momento di globalizzazione e difficoltà, di un web sovrabbondante di informazioni, che spesso si rivelano 'fake  news', ha" necessità "delle agenzie: un certificatore di verità,  autorevole e credibile". Lo afferma il cavaliere Giuseppe Marra,  direttore ed editore dell'AdnKronos, in un'intervista esclusiva al  quotidiano 'America Oggi', diffuso negli Usa.       

E proprio agli Stati Uniti Marra è legato da radici affettive  "profonde e sempre vive nel mio cuore. Mio padre - racconta il  direttore ed editore dell'AdnKronos - emigrò poco prima della mia  nascita nell'attuale California, partendo da un piccolo paese della  Calabria di nome Casino, oggi Castelsilano. Dal nulla, con la tenacia  tipica di noi uomini del sud, avviò una falegnameria sfruttando un  fiume per il trasporto dei legnami. La sua caparbietà, il sacrificio e la devozione, miste con il suo senso aulico del lavoro sono state di  grossa ispirazione per me, la più importante lezione di vita".       

Marra invia un messaggio ai lettori di 'America Oggi' e agli italiani  che vivono negli States: "Per loro ho intrapreso l'avventura del web,  con il solo intento di creare rete fra tutti gli italiani all'estero.  E questo mi ha aiutato ad intuirne le immense potenzialità. Spero che  le mie parole siano riuscite a trasmettere non solo la passione con  cui facciamo le cose ma anche e soprattutto l'importanza che loro,  destinatari dell'informazione, rivestono nel tessuto sociale. Da  editore, grazie per l'attenzione e il tempo che ci riservate",  conclude.    

CONDIVIDI