Per effetto degli emendamenti alla manovra approvati alla Camera si registra complessivamente un incremento netto sia delle spese (circa 113 milioni nel 2018, 196 milioni nel 2019 e 96 milioni nel 2020) che delle entrate (circa milioni 192 nel 2018, 210  milioni nel 2019 e 114 milioni nel 2020. Lo spiega palazzo Chigi, a  proposito del Cdm di stamattina che ha approvato la nota di  variazione.       

- Il disegno di legge di bilancio 2018-2020, comprensivo degli emendamenti approvati dalla Camera dei deputati,  attesta il saldo netto da finanziare a circa 45,1 miliardi di euro nel 2018, a circa 25,3 miliardi di euro nel 2019 e a 13,3 miliardi nel  2020. Lo spiega palazzo Chigi, dando conto del Cdm che ha approvato la nota di variazione.