"Il tema non è la Boschi, ma la  Commissione banche, che è stata un errore". Così il ministro della  Giustizia, Andrea Orlando, parla della eventuale candidatura alle  prossime elezioni politiche di Maria Elena Boschi. E chiarisce: "Ha fatto un lavoro importante  che va riconosciuto. Io chiedo che si mettano in campo le candidature  che sono in grado di farci prendere più voti. Sulla candidatura della  Boschi si deve ragionare, come su quella di tutti noi".       

"Chi è stato di rottura, oggi ha meno presa tra la gente. C'è chi non  ha partecipato alla tifoseria e per questo ha una credibilità che chi  ha fatto il capo ultrà non ha" spiega il ministro che aggiunge: "Fare  la commissione banche, mettere la questione su un ring, è stato un  boomerang".

CONDIVIDI