Donald Ttump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Nelle mani del giudice capo della Corte Suprema,  John Roberts, Trump ha recitato la formula del giuramento: "Io, Donald Trump, giuro solennemente che adempirò con lealtà ai doveri di  Presidente degli Stati Uniti e col massimo dell'impegno preserverò,  proteggerò e difenderò la Costituzione degli Stati Uniti. Che Dio mi  aiuti". Dopo aver ricevuto le congratulazioni del gudice Roberst,  Trump ha baciato la moglie Melania.      

Ecco alcuni passaggi del primo discorso da presidente di Donald Trump

"Il 20 gennaio del 2017 sarà  ricordato come il giorno in cui il popolo è diventato di nuovo  governante. Gli uomini e le donne dimenticati del nostro Paese non lo  saranno più. Tutti adesso vi ascoltano".

"Siamo grati al presidente Barack  Obama e alla first lady Michelle per l'aiuto prestato durante la  transizione"  

"Noi cittadini d'America siamo ora  riuniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro paese  e ripristinare la sua promessa per tutto il popolo".  "insieme determineremo il corso dell'America e del  mondo per molti anni a venire".     

- "Ricostruiremo il nostro Paese con il lavoro e le mani americane" ogni decisione sarà presa per  "proteggere" i lavoratori e le famiglie americane. "La protezione  porterà ad una maggiore prosperità e forza - ha scandito Trump -  Combatterò con tutto il fiato che ho in corpo e non vi abbandonerò  mai. L'America tornerà a vincere di nuovo, a vincere come mai prima.  Riavremo i nostri posti di lavoro, i nostri confini, la nostra  ricchezza ed i nostri sogni".     

"Uniremo il mondo civilizzato contro il terrorismo radicale islamico, che cancelleremo completamente dalla  faccia della terra".

 ''Il tempo delle parole è finito,  adesso arriva il momento dell'azione". "Non lasciate che qualcuno vi dica che non  si può fare. Non falliremo - ha scandito - Il nostro Paese prospererà  di nuovo".    

"A partire da questo momento,  l'America verrà prima di tutti". lo ha detto  citando il suo slogan  "America first" . "Ogni decisione sul commercio, le tasse,  sull'immigrazione, gli affari esteri, sarà presa a beneficio dei  lavoratori americani e delle famiglie americane", ha sottolineato.           

Con un tempismo perfetto, la pioggia che da ore minacciava la cerimonia del giuramento ha cominciato a  cadere non appena Donald Trump ha iniziato il suo discorso di  insediamento. Successivamente, al momento delle preghiere, uno degli  officianti, ha commentato: "Nella Bibbia, la pioggia è un segno di  benedizione. Ed ha iniziato a piovere, signor Presidente, quando lei è salito sul palco".

 "Cercheremo l'amicizia con le altri nazioni del  mondo, ma lo facciamo con la convinzione che è diritto di tutte le  nazioni mettere i propri interessi per primi - ha detto il nuovo  presidente degli Stati Uniti - Non cercheremo di imporre il nostro  sistema di vita su nessuno, ma piuttosto lasceremo che brilli come un  esempio da seguire per tutti".  

"A partire da oggi una nuova visione governerà il nostro paese" descrivendo un futuro  dove "l'America ricomincerà a vincere di nuovo, a vincere come non ha  mai fatto prima". Un futuro dove l'America "verrà prima di tutti", i  cui "vi restituiremo i vostri posti di lavoro, i vostri confini, la  vostra ricchezza e i vostri sogni".        Dopo aver promesso di ricostruire nuove infrastrutture, "levando la  gente dall'assistenza e riportandola al lavoro per ricostruire il  nostro paese con mani americane e lavoro americano", Trump ha  dichiarato che verranno seguite "due semplici regole: compra e assumi  americano".           

"Quando si apre il cuore al  patriottismo, non c'è spazio per il pregiudizio". "Dobbiamo parlare  con franchezza, dibattere i nostri dissapori con onestà, ma sempre  perseguire la solidarietà", ha detto Trump dopo aver citato un  passaggio della Bibbia, per poi aggiungere, "quando l'America è unita  non può essere fermata".        In un altro passaggio, al termine del suo discorso, Trump ha toccato  nuovamente la questione. "Un nuovo orgoglio nazionale scuoterà le  nostre anime, eleverà la nostra visione e curerà le nostre divisioni", ha detto il nuovo presidente.          

"Renderemo l'America di nuovo forte, di nuovo ricca, di nuovo orgogliosa e, sì, insieme, renderemo  l'America di nuovo grande". Così Donald Trump ha concluso il suo primo discorso da presidente degli Stati Uniti, tutto concentrato sulle  famiglie ed i lavoratori americani. "Grazie, Dio vi benedica, Dio  benedica l'America", ha chiosato.