"Io sono molto più duro con la  Russia di quanto lo siano stati Obama, Bush o Clinton. Forse più duro  di qualsiasi altro presidente". Così Donald Trump twitta oggi in  risposta alle rivelazioni del New York Times riguardo all'inchiesta  che l'Fbi ha aperto nel 2017 per scoprire se il tycoon appena arrivato alla Casa Bianca lavorasse per Mosca.       

"Allo stesso tempo, come ho detto più volte, andare d'accordo con la  Russia è una cosa buona non cattiva - ha poi aggiunto - e mi aspetto  che un giorno avremo di nuovo buone relazioni con la Russia".

CONDIVIDI