Il presidente del Venezuela Nicolas  Maduro è scampato ad un attentato compiuto con droni carichi di  esplosivo a Caracas. Al momento dell'attacco Maduro, rimasto illeso,  stava pronunciando un discorso di fronte a più di 17mila soldati in  occasione di una cerimonia militare. Sette militari sono rimasti  feriti.       

- Il presidente venezuelano punta il dito contro il  presidente della Colombia e l'opposizione di estrema destra. In un  discorso televisivo, ha detto di "non avere alcun dubbio che l'estrema destra e Juan Manuel Santos siano dietro a quello che è accaduto".       

Le indagini "sono in fase avanzata" e "alcuni dei responsabili di  questi attacchi sono già stati arrestati. E' stato un tentativo di  uccidermi, volevano assassinarmi", ha aggiunto Maduro, precisando poi  che una delle persone responsabili dell'attacco viveva negli Stati  Uniti.      

 

CONDIVIDI