"L'Italia si isolando dal resto del mondo". Lo ha detto Antonio Tajani parlando  del Venezuela. "Non vedo una posizione dell'Italia se non quella  dell'Occidente, non credo che l'Italia si possa schierare con la  Turchia, Cuba e la Cina che hanno interessi particolari, diversi da  noi e dall'Unione europea", ha aggiunto il presidente  dell'Europarlamento.       

Per Tajani, "è una scelta di libertà: o con dittatori o con la libertà e l'Italia non può stare con i dittatori".               

"Il governo fino a oggi è stato con Maduro, tanto che lui ha ringraziato il governo italiano per il sostegno. Mi  auguro che questa posizione, dopo le dichiarazioni del capo dello  Stato, venga modificata. Ma fino a ieri non c'era una chiara posizione dell'Italia contro la dittatura di Maduro"

"Con un governo super litigioso è la forza politica più forte che  decide con la Lega che difende alcune posizioni ma non è in grado di  incidere -ha aggiunto il presidente dell'Europarlamento-. Fino adesso  Maduro è stato riconosciuto dal governo italiano, poco importa qualche dissenso, la linea la fa il presidente del Consiglio che mi pare sia  completamente schierato sulle posizioni del M5s, la posizione della  Lega è ininfluente".      

CONDIVIDI