L'accordo che Theresa May ha  raggiunto con Bruxelles "sembra ottimo per la Ue" e impedisce al Regno Unito di poter commerciare direttamente con gli Stati Uniti. A dirlo è Donald Trump, che rispondendo a una domanda dei giornalisti alla Casa  Bianca, ha sferrato un colpo durissimo agli argomenti usati dalla  premier britannica per fare accettare l'accordo sulla Brexit all'ala  euroscettica della sua maggioranza.       

Tra i vantaggi dell'accordo, sostiene la May, c'è proprio la  possibilità per la Gran Bretagna di avere le mani libere per stringere vantaggiosi accordi commerciali con i Paesi extra Ue, a partire dagli  Stati Uniti, partner e alleato storico di Londra.     

''Sembra un ottimo accordo per Ue - ha detto il  presidente Usa - Credo che dovremo verificare seriamente se al Regno  Unito sarà permesso di commerciare (fuori dalla Ue, ndr). Perché al  momento, se leggete l'accordo, potrebbero non essere in grado di  commerciare con noi. Non credo che il primo ministro volesse questo.  E, spero, sarà in grado di fare qualcosa al riguardo".       

La tempistica dell'intervento di Trump, rileva la stampa britannica  che dà ampio risalto alla notizia, non potrebbe essere peggiore per la May. La premier è reduce da un lungo pomeriggio ai Comuni, quello di  luned', durante il quale ha cercato di convincere maggioranza e  opposizione della bontà dell'accordo. Già da qualche giorno, inoltre,  la premier si è lanciata in una campagna mediatica per illustrare i  termini dell'accordo all'opinione pubblica britannica, in vista del  voto parlamentare dell'11 dicembre.       

CONDIVIDI