"Egr. Sig. Presidente Macron, il Movimento 5 Stelle avrà modo di raccontarle e spiegarle chi siamo davvero, cosa  vogliamo e come vediamo il futuro dell'Europa e dell'Italia nello  scenario internazionale.

Probabilmente l'opinione che lei si è venuto  via via costruendo nei confronti della prima forza politica italiana è influenzata da una forte propaganda da parte di certo giornalismo e  dalle cose che le riferiscono i politici italiani che provengono dai  partiti tradizionali, quegli stessi partiti che sono in crisi di  rappresentanza in tutta Europa e che lei ha sconfitto nettamente alle  presidenziali del maggio scorso con una formazione giovanissima, 'En  Marche'". Inizia così la lettera aperta di Luigi Di Maio al presidente francese Emmanuel Macron, pubblicata sul blog di Beppe Grillo.       

"Anche il Movimento 5 Stelle - scrive Di Maio - è molto giovane, non  ha gruppi di potere influenti alle spalle né rendite di posizione da  proteggere. Ci definiscono pigramente populisti senza sapere cosa  questo significhi, mentre in realtà siamo solo 'popolari', ossia  vicini al popolo che cerca un riscatto e un ruolo nel cambiamento del  nostro Paese".       

"Ci definiscono anti-sistema e in effetti lo siamo, se il sistema è  quello, nemico della sovranità democratica, che abbiamo visto in  azione in Italia nell'ultimo quarto di secolo", sottolinea il  vicepresidente della Camera e leader del M5S.      

 

CONDIVIDI