Il presidente Usa Donald Trump  attacca la Germania, per i suoi rapporti con la Russia nell'energia,  molto stretti come dimostra il fatto che un ex cancelliere, Gerhard  Schroeder, è presidente di Nord Stream, il consorzio che gestisce il  gasdotto sottomarino che collega Vyborg, in Russia, con Greifswald, in Germania. "E' molto triste - dice il presidente Usa durante una  colazione con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, una  parte della quale è stata trasmessa nella sala stampa del vertice ed è stata anche pubblicata su Twitter da Trump - che la Germania abbia  fatto un enorme accordo nel petrolio e nel gas con la Russia".       

"Mentre ci si aspetta - continua Trump - che noi vi proteggiamo contro la Russia, la Germania va e paga miliardi di dollari l'anno alla  Russia. Noi proteggiamo la Germania, la Francia, tutti questi Paesi,  ma nessun altro di questi Paesi va a fare un accordo per un gasdotto  (il Nord Stream 2, ndr) con la Russia. Versano miliardi di dollari nei forzieri russi: si suppone che noi vi proteggiamo dalla Russia, ma  stanno pagando miliardi di dollari alla Russia".     

"Penso - prosegue - sia altamente inappropriato. E l'ex  cancelliere della Germania è anche a capo della compagnia che fornisce il gas (Gerhard Schroeder è presidente di Nord Stream, oltre che di  Rosneft, ndr). In ultima analisi, la Germania avrà quasi il 70% del  Paese controllato dalla Russia, tramite il gas naturale: e mi dica, è  corretto? - dice a Stoltenberg - ci lamentiamo da tempo, non sarebbe  mai dovuto accadere".        Il gasdotto Nord Stream dovrebbe essere raddoppiato, con un progetto  molto contestato, il Nord Stream 2, che dovrebbe collegare l'area di  Ust-Luga, non lontano da San Pietroburgo, con Greifswald, passando per il Mar Baltico e affiancando il gasdotto esistente. La capacità  aggregata dei gasdotti Nord Stream e Nord Stream 2, secondo Gazprom,  dovrebbe essere i 110 mld di metri cubi di gas all'anno; Nord Stream 2 dovrebbe entrare in funzione entro la fine del 2019.   

 La Germania ha il diritto di  prendere "decisioni indipendenti", ha dichiarato la cancelliera  tedesca Angela Merkel in risposta all'attacco di Donald Trump a  Berlino, per l'accordo con Mosca per lo sviluppo del gasdotto  Nordstream.

CONDIVIDI