"Non mi piacciono le quote. Sono contrario al concetto stesso di riserva che sia per le donne, gli uomini o i  bambini. Ho profondo rispetto per tutte le donne e proprio per questo  non ho riservato quote speciali per loro". Lo ha detto Matteo Salvini  a Grazia a proposito dell'appello di Mara Carfagna che ha chiesto al  governo che venga dato adeguato spazio alle donne nei ruoli chiave, a  partire dalle nomine che dovrà fare nelle società statali e  partecipate dallo Stato.       

"Comprendo la rivendicazione delle pari opportunità. Credo che si  raggiungano non con una poltrona o una nomina ma con la possibilità di poter scegliere. Per questo noi ci battiamo per gli asili nido  gratuiti e per l'uguaglianza retributiva. Non è giusto che una donna  sia costretta a decidere tra essere madre o manager", ha concluso il  leader della Lega.      

CONDIVIDI