"Non credo che cada il governo,  perché l'interesse di Lega e M5s è rimanere attaccati alle loro  poltrone. Stanno usando una tattica da prima Repubblica: dentro il  governo discutono, un partito dice una cosa, l'altro dice quella  opposta, ma poi fanno la pace, continuano a governare e a spartirti  tutte le cose". Lo ha detto la deputata del Pd Maria Elena Boschi, ex  ministro delle Riforme, parlando con i giornalisti alla Leopolda9 in  corso a Firenze.       

"Trovo abbastanza allucinante - ha aggiunto Boschi - che la trattativa sia 'ti do un condono fiscale, in cambio mi dai un condono edilizio a  Ischia'. Al di là di come correggeranno o no la norma, è allucinante  che non si sappia cosa avviene in Consiglio dei Ministri, in cui i due vicepremier si accusano di mentire, ma comunque sia alla fine resterà  un condono che consente a chi non ha dichiarato quando guadagna non  soltanto di non pagare gli interessi, non soltanto di non pagare le  sanzioni, ma nemmeno di pagare le tasse che avrebbe dovuto pagare  perché hanno un bello sconto del 20%".       

"Questo non aiuta i cittadini onesti che dichiarano quanto guadagnano, che pagano le tasse, e che magari quando sono in difficoltà perché non ci riescono chiedono una rateizzazione, come abbiamo fatto noi quando  eravamo al governo - ha concluso Boschi - Un conto è avere più tempo  per pagare una riduzione, un conto è pagare il 20% in meno rispetto a  chi è stato onesto e corretto. Il M5s diceva che tutelava l'onestà:  tutela l'illegalità, mi pare".      

CONDIVIDI