"A22, Toninelli: "La gestione tornerà  pubblica"...forse il ministro non sa che già è pubblica! Non ci resta  che piangere... #cineToninelli". Lo scrive su Twitter Lara Comi,  europarlamentare di Forza Italia e vicepresidente del Gruppo Ppe,  commentando le dichiarazioni del ministro delle infrastrutture Danilo  Toninelli sulla gestione dell'Autostrada del Brennero, detenuta da  soci pubblici per l'84,7%.   

- "Noto in queste ore molto nervosismo in  qualche esponente politico del Nordest, e non solo, che sta perdendo  le staffe. Stiano tranquilli ed evitino di fare una polemica che si  ritorce loro contro, malgrado il solito codazzo di stampa amica. La  mia nota era chiara: si parlava di rinnovo a una  concessionaria "totalmente pubblica", ripeto totalmente, come non lo è Autobrennero Spa (già scaduta da anni e in proroga)". E' quanto  precisa il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli in un  commento  alla sua nota diramata nel pomeriggio di ieri.      

  "E questo è già un risultato non scontato, viste le regole Ue (anzi,  abbiamo evitato la gara). Ma autenticamente pubblico sarà finalmente  l'interesse privilegiato con il nuovo schema di concessione, sia in  favore dei territori che dei cittadini che viaggiano. Stop infatti  all'asfalto elettorale, ai clamorosi e ingiustificati dividendi. Sì a  maggiori investimenti su servizi e sicurezza, ma anche a pedaggi più  equi per chi viaggia - afferma Toninelli - Chi si è ingrassato con la  grande mangiatoia delle autostrade cercherà in tutti i modi di  fermarmi, ma vado dritto per la mia strada e rimetterò a posto le  cose, con infrastrutture meno care e più sicure".   

CONDIVIDI