Nuovo documento con ulteriori modifiche da parte del governo sulle pensioni. A presentarlo ai sindacati il  premier Paolo Gentiloni nel corso della prima parte del nuovo round di oggi con Cgil, Cisl e Uil. Nella nuova stesura infatti, a quanto si  apprende, ci sarebbero alcune novità: al problema dei giovani e delle  donne sarebbe stato infatti dedicato un passaggio del documento non  contemplato nella versione precedente.        Sarebbero stati inclusi tra i lavori gravosi, esclusi dall'aumento  dell'età pensionabile dal 2019, anche i siderurgici di prima fusione e stabilita la partecipazione certa delle parti sociali alle due  commissioni, quella che dovrà innovare il meccanismo con cui calcolare l'impatto delle aspettative di vita sull'età di pensionamento e quella che studierà la separazione tra previdenza e assistenza.

Al momento la riunione è in pausa tecnica mentre il premier Gentiloni ed il ministro Padoan hanno lasciato l'incontro per recarsi all'inaugurazione  dell'anno accademico della Guardia di Finanza. 

"La Cisl ritiene che il percorso  prospettato dal governo e la sintesi fatta nel documento di oggi sia  assolutamente positiva. Diamo un giudizio positivo del percorso e del  lavoro fatto e lo inseriamo in un altrettanto giudizio positivo sulla  legge di bilancio". E' il leader Cisl, Annamaria Furlan, a commentare  il documento conclusivo con cui il governo ha chiuso la partita sulle  pensioni e il blocco dell'eta pensionabile.

- "E' stata una occasione persa dal governo. La vertenza previdenziale per noi resta aperta e gli interventi fatti  non chiudono il capitolo previdenziale. Per sostenere questo giudizio  il prossimo 2 dicembre avremo una mobilitazione generale". Il leader  della Cgil, Susanna Camusso, lo afferma in occasione della conferenza  stampa al termine dell'incontro con governo sulle pensioni.  

"Ora presenteremo un emendamento alla  legge di bilancio in cui inseriremo questo documento. Lo porteremo al  confronto del Parlamento che deciderà sul tema". Il ministro del  Lavoro, Giuliano Poletti, lo spiega al termine dell'incontro tra  governo e sindacati sulle pensioni.      

 

CONDIVIDI