Sono state 66.409 le domande di  certificazione delle condizioni di accesso all'Ape sociale e al  pensionamento anticipato per i lavoratori precoci presentate entro la  scadenza del 15 luglio, prevista per coloro che maturano i requisiti  entro il 31 dicembre 2017. E' quanto comunica l'Inps in una nota,  nella quale precisa che sono state 39.777 domande di certificazione  delle condizioni di accesso all'Ape sociale e 26.632 quelle di  certificazione delle condizioni di accesso al pensionamento anticipato per lavoratori precoci.       

Il maggior numero di domande è stato presentato in Lombardia (11.048),seguita dal Veneto (6.701),dalla Sicilia (5.608),dal Piemonte  (5.568),dall'Emilia Romagna (4.865),dal Lazio (4.594) e dalla  Toscana (4.566). La tipologia di aventi diritto più rappresentata è  quella dei lavoratori disoccupati con 34.530 domande, seguiti dagli  addetti alle mansioni difficoltose (15.030).      

  Per quanto riguarda la distribuzione per genere, le donne che hanno  presentato la domanda per la certificazione per l'Ape sociale sono  state 11.668, contro le 28.109 degli uomini. Le domande per la  certificazione per lavoro precoce, invece, sono state presentate da  22.900 uomini e da 3.732 donne. 

 

CONDIVIDI