Anche il M5S guarda al tema delle pensioni  con grande attenzione in vista di "una possibile modifica strutturale  del sistema". Per questo soprattutto su giovani, donne e speranze di  vita hanno "ampiamente condiviso" le proposte della Cgil che il  governo non ha raccolto né nel documento presentato ai sindacati né  nell'emendamento alla legge di bilancio approvato ieri in Commissione  al Senato e su cui i 5 Stelle sono pronti a presentare nuove richieste di modifica non appena la manovra arriverà alla Camera.

Cosi', con  questo riconoscimento di una "sintonia", secondo quanto riferisce il  segretario confederale Cgil, Roberto Ghiselli, si è concluso  l'incontro tra la Cgil ed i capigruppo del Movimento 5 stelle di  Camera e Senato.       

"Sappiamo entrambi che i margini saranno stretti per gli emendamenti  ma i 5 stelle hanno preso questo impegno come già fatto al Senato",  prosegue Ghiselli per il quale il loro orientamento al momento sembra  andare nella stessa direzione scelta dal sindacato. " Hanno detto  'siamo sulla vostra stessa lunghezza d'onda'. Ora bisogna vedere poi  le proposte", aggiunge Ghiselli che ribadisce come per i 5 Stelle "la  previdenza sia un tema importante" e come abbiano sollecitato "altri  momenti di confronto con il sindacato".  

CONDIVIDI