"Stiamo per presentare, come Comunità  ebraica romana, una denuncia per istigazione all'odio razziale contro  il senatore Elio Lannutti. La sua citazione, con un tweet, dell'infame falso storico dei Protocolli di Sion è gravissimo per molti motivi.  Viene da un rappresentante delle istituzioni. Ed è dilagato sui  social: un elemento che innegabilmente produce un ulteriore aggravio  di responsabilità per la vasta diffusione che ha avuto". Lo afferma in un'intervista al 'Corriere della Sera' Ruth Dureghello, presidente  della Comunità ebraica romana.      

 I vertici del Movimento 5 Stelle si sono dissociati immediatamente.  "Lo so. E ho apprezzato anche i toni usati con me dal vicepresidente  Di Maio durante un nostro scambio di messaggi notturno, lunedì sera:  era in una situazione in cui non poteva parlarmi al telefono -  continua Dureghello - Ma non può bastare una semplice dichiarazione.  Né un dialogo fatto di messaggi, anche se dai toni molto  significativi".       

Sull'ipotesi di un'espulsione per Lannutti dal Movimento, Dureghello  sottolinea: "Io so che il Movimento ha espulso diversi suoi membri per motivi assai meno gravi di questo... L'espulsione sarebbe una scelta  trasparente ed eloquente".