"Ancora una tragedia sul lavoro. La morte  dei due operai al porto di Livoro è un fatto grave che addolora tutti. Ora basta. Non si può continuare a morire di lavoro. Il primo maggio  sarà una giornata di lotta e di denuncia forte. Sicurezza e salute  sono una questione nazionale". Lo scrive su twitter la segretaria  generale Cisl, Annamaria Furlan, commentando l'esplosione nel porto di Livorno dove sono morti oggi due operai.   

CONDIVIDI