E' durato solo pochi giorni lo 'strappo'  tra Lega e Forza Italia sulle regionali in Abruzzo, e ora i partiti  guidati da Matteo Salvini e Silvio Berlusconi provano a ragionare su  un'intesa. Dopo aver minacciato la corsa solitaria della Lega, oggi è  lo stesso segretario regionale del Carroccio Giuseppe Bellachioma a  fare marcia indietro, spiegando che, se da Fi dovesse arrivare la  richiesta di un incontro chiarificatore "e se ci saranno le condizioni per metterci a sedere allo stesso tavolo, lo farò volentieri e con  tutto il piacere. Ma attenzione - avverte - perché se si concordano  delle linee comuni e poi, il giorno dopo, gli altri fanno tutto il  contrario, per me non ci saranno più i presupposti della serietà e  della correttezza".       

Parziale dietrofront che è piaciuto al forzista Antonio Martino,  responsabile regionale in Abruzzo per l'organizzazione degli azzurri:  "Ho letto con piacevole stupore l'intervista del candidato leghista  Bellachioma in cui, prendendo spunto dalle parole di Giorgetti di  qualche giorno fa, prevedeva la possibilità di tornare insieme. Forza  Italia vuole e deve tornare a essere assoluta protagonista. L'Abruzzo  potrà quindi giocare un ruolo decisivo in questo processo di  rinnovamento".       

CONDIVIDI