"Il Movimento 5 Stelle ha sempre avuto qualche difficoltà nell'affermarsi alle elezioni amministrative,  inoltre da qualche anno da movimento del territorio, vicino alla base, ai cittadini, si è trasformato in partito di opinione nazionale e  questo a mio giudizio è una delle ragioni per le quali nelle elezioni  locali perde consensi". Così  Vittorio Bertola,  capogruppo in Consiglio comunale a Torino di M5S durante la  legislatura guidata da Piero Fassino, e fuoriuscito dal movimento  subito dopo le elezioni che hanno portato Chiara Appendino al vertice  di Palazzo Civico.      

 Secondo Bertola, inoltre, M5S "in questa fase si sta facendo inglobare dalla Lega perdendo così i voti di parte della sinistra disillusa e  regalando al partito di Salvini la leadership del consenso".   

CONDIVIDI