Silvio Berlusconi, "l'ottuagenario ragazzo  che non si arrende della politica italiana si trova esattamente dove  ama essere, al centro del dibattito politico" e il suo ritorno "ha  implicazioni importanti sia per l'Italia che per l'Unione Europea". E' quanto scrive il Financial Times in un lungo articolo dedicato al  leader di Fi e intitolato "La resurrezione di San Silvio Berlusconi".       

Per l'Italia, è "la prova più clamorosa della difficoltà del paese a  rinnovare la sua leadership politica", ma la "prospettiva di dover  avere ancora a che fare con Berlusconi potrebbe essere profondamente  preoccupante anche per policymaker e investitori europei, in modo  particolare nel momento in cui Emmanuel Macron e Angela Merkel stanno  cercando di rilanciare l'Unione Europea e spingere per una ulteriore  integrazione", si legge sul quotidiano britannico, in cui si cita, fra gli altri, un autorevole banchiere secondo cui il leader di Forza  Italia "semplicemente non è un liberale pro libero mercato, in Italia  aspettiamo una figura di questo genere da decenni. Le sue politiche  economiche sono molto dipendenti dallo stato".       

"E' difficile dire se è anti europeo, è difficile dire che sia filo  europeo. Non ha alcun principio", denuncia un ex esponente di spicco  dell'Ue. "C'è un deficit di fiducia e rappresenterà qualcosa tipo un  jolly, e questo potrebbe essere decisamente non di aiuto e elemento di distrazione", spiega Mujtaba Rahman, a capo del desk Europa  all'Eurasia Group. La prospettiva del suo ritorno a Bruxelles viene  seguita "con atteggiamento misto fra il 'wait and see' e un senso di  fatalismo. Come è possibile che l'Italia non riesca a trovare nuovi  leader?", afferma l''ex ambasciatore alla Nato Stefano Stefanini. 

- Il suo recente viaggio a Bruxelles è stato  caratterizzato da una "atmosfera molto cordiale e spensierata, come un ritorno a casa. Non lo vedono come un peso", ha commentato una fonte  citata dal quotidiano inglese, sottolineando fra l'altro che il leader di FI non ha mai indicato Donald Trump fra i suoi amici. "Eppure,  avere a che fare anche con questa versione innocua di Berlusconi  potrebbe rappresentare un grande problema per l'Ue, scrive Ft.       

Sta facendo campagna su un programma di tagli fiscali e nuove spese,  in particolare per le pensioni, che difficilmente rientrerebbe nei  vincoli di bilancio europei" e il programma della sua coalizione  chiede "meno vincoli dall'Europa", incluse meno politiche di  austerity, una revisione dei trattati e meno contributi italiani  all'Ue. Data la sua amicizia di lungo periodo con Vladimir Putin, ci  sono elementi per anticipare una possibile revisione delle sanzioni Ue contro la Russia e potrebbe anche spingere per una linea più  indulgente nei confronti della Gran Bretagna nei negoziati sulla  Brexit. "Nella seconda fase delle discussioni sul commercio (della  Brexit, ndr) ci sono questioni economiche reali in gioco e l'Italia è  il paese più importante che potrebbe rompere con l'asse franco  tedesco. Se questo accade, cosa farà l'Olanda, cosa faranno i paesi  centro europei?", si chiede Mujtaba Rahman, a capo del desk Europa  all'Eurasia Group.        

"Anche se non può tornare a Palazzo Chigi personalmente, se vincerà il mese prossimo, comanderà comunque come leader di partito, E anche se  il suo centro destra non vincerà la maggioranza dei seggi e formerà un governo, il partito di Berlusconi, Fora Italia, sarà probabilmente il  cardine di qualsiasi tentativo di forgiare una 'grand coalition'.     

In entrambi i casi, vi è una decisa possibilità che il  Cavaliere avrà enorme influenza dopo le elezioni", si anticipa,  ricordando come fra scandali e problemi di salute, la carriera  politica di Berlusconi languiva, se non era proprio defunta, solo un  paio di anni fa. Ma in una svolta notevole, la coalizione di centro  destra è in testa ai sondaggi, con il 36 per cento dei voti. "Alla sua veneranda età, Berlusconi si propone come un uomo di stato più grande  rassicurante, con opinioni pro europee e uno stile di vita moderato,  vegetariano in grado di ripristinare il benessere delle famiglie della classe media scontente", riassume il Financial Times.

CONDIVIDI