Dai club 'Forza Silvio' a 'Forza Salvini',  passando per il piano della 'Rosa tricolore' e l''Esercito di Silvio'. E' la parabola dell'imprenditore friulano Diego Volpe Pasini,  ispiratore, in passato, di una serie di iniziative sul web a sostegno  di Silvio Berlusconi e ora - come confermato dallo stesso Pasini  all'Adnkronos - proprietario del dominio web forzasalvini.it, sito  collegato alla neonata corrente interna al partito azzurro che  riconosce in Matteo Salvini il leader del centrodestra.      

  "Pietro Spizzirri è il promotore di questa corrente: è un giovane  avvocato con un lungo passato di attivista in Forza Italia. Il mio  ruolo? Ho solo dato una mano a costruire questo progetto con  l'obiettivo di rafforzare Fi dall'interno. Ho cominciato a lavorare  con Fi nel novembre del '93, e ora è il momento di dire basta: serve  gente nuova". L'iniziativa, spiega Volpe Pasini, nasce dalla  consapevolezza che tra gli elettori di centrodestra (e di Fi in  particolare) "esiste un diffuso sentimento pro-Salvini. D'altro canto  fu proprio Berlusconi a dire che chiunque avesse preso un voto in più  alle elezioni sarebbe stato il leader del centrodestra. E Salvini ora  merita di esserne il leader".       

"Quando Berlusconi nomina Tajani vicepresidente di Forza Italia -  prosegue - di fatto sposta il partito su un asse europeista estremo e  filo franco-tedesco ma ormai anti-storico. Quello di Salvini invece è  un nazionalismo corretto: ovvero, come essere patrioti nel 2018. E a  insegnarlo fu proprio Berlusconi, che a Pratica di mare fu il primo  grande leader Ue a mettere insieme Putin con gli Usa". Ha parlato di  questa iniziativa con il presidente Berlusconi? "No, non gliene ho  parlato. Ho profonda stima per il presidente: non occorre dirgli le  cose ma fare le cose intelligenti e utili", risponde l'imprenditore. 

- Se Volpe Pasini offre solo 'supporto' al nuovo progetto  politico, a guidarlo è invece il giovane avvocato Pietro Spizzirri,  consigliere comunale di Spezzano della Sila in provincia di Cosenza,  che nei prossimi giorni a Roma terrà una conferenza stampa per  presentare le linee guida di 'Forza Salvini': "In questo momento -  afferma Spizzirri all'Adnkronos - temiamo che dentro Fi si sia un po'  persa la linea politica. Mancano progetti che tengano in  considerazione le istanze del popolo. E nel momento in cui il partito  si mette in contrapposizione a Salvini, questa cosa diventa ancora più evidente. Salvini va sostenuto, sta facendo cose che piacciono al  popolo del centrodestra".       

Il vice coordinatore nazionale dei Club di Forza Italia precisa che la nuova corrente non intende uscire dal partito azzurro: "Vogliamo stare dentro Fi e cercare di aprire questo dibattito interno per far capire  che la base la pensa in un altro modo". Alla corrente, dice ancora  Spizzirri, "possono aderire parlamentari fino al secondo mandato" ma  alla domanda se si siano già fatti avanti esponenti nazionali di Fi,  l'avvocato risponde: "C'è tanta curiosità ma allo stato attuale ancora nessuna adesione ufficiale". 

CONDIVIDI