"Non so se corrisponde a verità ma è  certamente tecnicamente possibile e credo che il ritorno di Berlusconi in Parlamento sanerebbe un vulnus. Sarebbe un bel gesto e un bel  segnale. Il leader di un partito che rappresenta qualcosa come 4  milioni di elettori è stato espulso dal Parlamento in modo, a mio  vedere, ingiusto quindi se oggi ci tornasse, anche fisicamente, dopo  la riabilitazione, sarebbe anche per sanare visivamente quella ferita  alla nostra democrazia". Lo ha dichiarato il presidente della Liguria  Giovanni Toti, commentando l'ipotesi che Silvio Berlusconi possa tornare in  Senato, candidandosi alle elezioni suppletive nel caso un senatore di  Fi venga eletto al come componente laico Csm.    

CONDIVIDI