- Olivier Faure è stato ufficialmente  eletto nuovo segretario del partito socialista francese. Deputato  della Seine et Marne, il 49enne dovrà rilanciare un partito che fino  ad un anno fa deteneva le leve del potere, ma oggi rischia di  scomparire dalla scena politica francese.       

"Abbiamo superato mesi spaventosi durante i quali ci siamo lacerati -  ha dichiarato oggi in conferenza stampa, secondo quanto riportano i  media francesi - ora dobbiamo metterci al lavoro". Faure promette una  "utopia concreta", con un partito che sia"veramente a sinistra", ma  sappia anche essere "realista" senza "vendere sogni".       

Faure è stato eletto senza sorprese al secondo turno delle primarie,  dopo il ritiro del suo avversario Stephane Le Foll. Alla consultazione hanno partecipato 35.118 militanti. Il partito dovrà ora  riorganizzarsi in vista della sfida elettorale delle elezioni europee  della prossima primavera. Ma un banco di prova importante sarà anche  la tenuta delle tante amministrazioni locali ancora in mano al partito socialista, dove molti politici potrebbero essere attirati nell'orbita del partito En Marche del presidente Emmanuel Macron. A sinistra il Ps si trova inoltre in concorrenza con due nuove realtà: Generation-s, il movimento fondato da Benoit Hamon, il candidato socialista alle  presidenziali dell'anno scorso, e France Insoumise, il partito di Jean Luc Melenchon.  

CONDIVIDI