"Vorrei capire qual è l'obiettivo del  governo sull'occupazione perchè se il tema viene rinviato ad un  incontro tra le parti siamo punto da capo. Il governo deve mediare al  tavolo non solo favorire il confronto". Così il leader Fiom, Francesca Re David,  concentra l'attenzione sul  nodo occupazionale che da mesi antepone i sindacati a Mittal e  tutt'ora irrisolto. In ballo circa 4mila esuberi considerato che  Aminvestco, la cordata che ha acquisito Ilva, ha dichiarato di poter  assumere nella nuova Ilva 10mila lavoratori sui 14 mila attualmente in forze.       

"Per noi non è accettabile che il governo si limiti a favorire  l'incontro con Mittal che fino ad oggi non ha portato a nessuna  soluzione. Deve mediare lui stesso anche perché Mittal non può pensare di produrre in futuro 8 milioni di tonnellate di acciaio con 4 mila  persone in meno senza nemmeno un'analisi stabilimento per  stabilimento", conclude. 

CONDIVIDI