La proposta sul reddito di cittadinanza  del M5S "costa fino a 38 miliardi, se vogliamo essere più ottimisti 35 miliardi". Così il presidente Inps Tito Boeri a 'In mezz'ora in più'  di Lucia Annunziata su Rai Tre, aggiungendo che si estenderebbe ad una platea che va ben oltre i poveri assoluti e lo farebbe "su un piano  rischioso" perché si tratterebbe di un "disincentivo a lavorare".       

Se si dovesse davvero abolire la Fornero  questo verrebbe a costare nelll'immediato almeno "11 miliardi", ma  questo costo potrebbe salire anche a "15 miliardi". Così il presidente dell'Inps Tito Boeri , aggiungendo che in termini di debito  pensionistico l'onere sarebbe di circa 85 mld. Il tutto creando un  sistema "doppiamente iniquo" per i giovani e per chi ha pagato il  costo della Fornero oltre che problemi si "sostenibilità al nostro  paese".