Nessuna epurazione, solo applicazione  dello statuto. Matteo Salvini, leader della Lega lo spiega ai cronisti che al termine del consiglio federale gli domandano se vi siano state  delle espulsioni dal partito.        '

'Sicuramente -dice- chi ha fatto campagna elettorale contro la Lega,  fondando altri partiti o invitando a votare altri partiti non farà più parte della Lega, ma questo mi sembra evidente''.       

In particolare ''oggi c'e' stato un provvedimento nei confronti di una persona che ha fatto ricorso contro la Lega. Questo è da statuto: chi  fa ricorso contro la Lega, chi attacca la Lega si mette fuori da  solo''. 

CONDIVIDI