''Non soltanto i dati dei sondaggi  nazionali, fra loro concordi e coerenti, ma anche le notizie che ci  vengono dai territori, confermano il trend vincente del centrodestra,  e all'interno del centrodestra in particolare di Forza Italia. In  molti collegi, non solo nel Nord ma anche nel centro-sud i nostri  candidati ci danno notizie molto positive: oggi stimiamo di poter  vincere i collegi anche in aree considerate incerte o difficili per la nostra coalizione". Lo ha dichiarato il deputato Gregorio Fontana,  responsabile Organizzazione di FI, intervenendo a Bergamo alla  presentazione dei candidati del partito.       

 "Tutto questo, insieme ai dati proporzionali, conferma quello che sta  dicendo il presidente Berlusconi: siamo avviati a superare 'in  scioltezza' la soglia della maggioranza assoluta in entrambi i rami  del Parlamento. Ciò consentirà cinque anni di governo di  centro-destra, stabile e responsabile, impegnato a lavorare per far  ripartire l'Italia, e renderà del tutto inutile, oltre che  politicamente impraticabile, ogni discussione su formule alternative,  grandi coalizioni, governi del Presidente, governi tecnici, alle quali comunque non saremmo disponibili'', conclude Fontana. 

"Ho visto che pubblicano dei sondaggi  falsi". Lo afferma il candidato per il centro sinistra alla presidenza di Regione Lombardia Giorgio Gori a margine di incontro nella sede di  Cisl Lombardia a Milano aggiungendo che "sulla pagina Facebook di  Fontana è stato pubblicato con grande evidenza un sondaggio che si  riferiva a quale secondo i lombardi sia il candidato che ha più  probabilità di vincere. Sondaggio che è stato spacciato per intenzioni di voto". Per il sindaco di Bergamo se Fontana "ha bisogno di far leva su sondaggi falsi comincia in realtà ad essere preoccupato e ha  ragione di esserlo".   

CONDIVIDI