Il Presidente della Repubblica, Sergio  Mattarella, dopo aver sentito i presidenti dei due rami del  Parlamento, ai sensi dell'articolo 88 della Costituzione, ha firmato  il decreto di scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera  dei deputati, che è stato controfirmato dal presidente del Consiglio  dei Ministri. Ne dà notizia un comunicato del Quirinale.       

Subito dopo, il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti, si è recato dai presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati per comunicare il provvedimento di  scioglimento delle Camere.