La procura spagnola oggi presenterà  le denunce contro Carles Puigdemont e gli altri ex membri del governo  e del Parlamento catalano con l'accuso di "ribellione" per aver  dichiarato l'indipendenza della Catalogna. Secondo quanto anticipa il  quotidiano La Vanguardia, non dovrebbe però chiedere la detenzione  dell'ex capo del governo catalano.       

Il procuratore generale spagnolo, Jose Manuel Maza, ha poi deciso di  presentare la denuncia contro Puigdemont, il vice presidente, Oriol  Junqueras, ed il resto dei membri del governo all'Audiencia Nacional.  Mentre quella contro i membri del Parlamento, a partire dalla  presidente Carme Forcadell, saranno denunciati di fronte al Tribunale  Supremo.       

Le fonti della Procura, citate del giornale catalano, hanno precisato  che in queste denunce vi sarà la convocazione degli indagati ma non la richiesta d'arresto. Ma, avvisa, la decisione definitiva su questo  aspetto spetterà ai tribunali competenti. L'arresto poi potrebbe  scattare nel caso non si rispondesse alla citazione giudiziaria.