"Il problema è che Emmanuel deve  fare i conti con un tasso d'approvazione molto basso, il 26%, ed una  disoccupazione al 10%. E comunque, non c'e' nessun Paese più  nazionalista della Francia, un popolo giustamente molto orgoglioso".  Così Donald Trump, al rientro della Francia, torna ad attaccare il  presidente Macron riferendosi al fatto che, nel discorso domenica alla cerimonia all'Arco di Trionfo, ha detto che il nazionalismo è "il  tradimento del patriottismo", con quello è stato interpretato con un  affondo diretto al presidente americano,       

"Make France great again!", ha aggiunto in un altro tweet Trump,  facendo un'ironica versione francese del suo famoso slogan elettorale. "Per quanto riguarda il commercio, la Francia produce dell'ottimo  vino, ma lo producono anche gli Stati Uniti - ha scritto ancora - il  problema è che la Francia rende molto difficile vendere vino americano in Francia, imponendo grandi dazi, mentre il mercato Usa è aperto al  vino franceso, ed i dazi sono molto contenuti. Questo non è giusto,  deve cambiare!".   

CONDIVIDI