Luigi Di Maio ha usato "un linguaggio che ricorda il fascismo: 'alto tradimento', poi magari il confino e  non so che altro". Lo afferma la capodelegazione del Pd nel Parlamento Europeo, Patrizia Toia (gruppo S&D),dopo l'attacco al governo  lanciato dal vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) da  Bruxelles.        

In Europa - aggiunge Toia - "le cose cambiano a volte con momenti di  forza, più spesso con lunghe e intense azioni di convincimento. Venire qui a dire qualche boiata dal palcoscenico del Parlamento non risolve  assolutamente nulla, perché non arriva neanche alle orecchie di chi  dovrebbe essere il destinatario".       

"Fare un'azione politica di cambiamento - continua Toia - è l'unica  strada che abbiamo, che è fatta anche di momenti di forza, ma per lo  più di un'azione incisiva di convincimento. Così cambieremo le cose".      

CONDIVIDI