"Dalla Francia al Venezuela, il principio  di non-ingerenza è sacro per il Movimento 5 Stelle. Come ha spiegato  Luigi Di Maio, è del tutto legittimo che esponenti di un governo  abbiano un dialogo con forze politiche di opposizione di un altro  Paese, come sono i 'gilet gialli' che si sono costituiti nella lista  Ric". Lo dichiarano i senatori M5S della commissione Affari esteri di  Palazzo Madama.     

   "Nessuno, lo scorso fine settembre, ha invocato una crisi diplomatica  con Parigi quando Macron ha firmato con il capo dell'opposizione  italiana Matteo Renzi un manifesto 'contro i populismi'", concludono i 5 Stelle.    

CONDIVIDI