"Davide  Casaleggio abbiamo avuto una Skype call con Nigel Farage, ex leader  della delegazione inglese Ukip e presidente del gruppo Efdd. Abbiamo  rinnovato l'accordo, rinunciando alla carica della co-presidenza che  fino ad oggi è stata occupata da David Borrelli. Fallito l'accordo con il gruppo Alde, abbiamo rispettato la volontà espressa dalla rete  applicando la seconda scelta più votata dai certificati: rimanere nel  gruppo Efdd". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog.       

Nel lungo post, Grillo rivolge anche una frecciatina a chi ha mosso  critiche, compreso il deputato 5 Stelle Carlo Sibilia, ex membro del  direttorio. "'In Europa per l'Italia' era il nostro slogan per le  elezioni del 2014 - prosegue infatti Grillo - il nostro programma non  cambia di una virgola e non sarebbe cambiato con l'ingresso in un  altro gruppo. Dispiace per quei pochi portavoce, che probabilmente non sanno come funziona il Parlamento Europeo, che hanno parlato di  'cercare di entrare nell'establishment'".

Grillo precisa ancora: "Smentiamo le false informazioni che  circolano da ieri: le carte fatte circolare non ci appartengono, non  abbiamo firmato nessun contratto" con l'Alde, "si tratta di un elenco  di punti comuni e di contrasto".

Il commento più divertente dell'opposizione? Quello su twitter del senatore Pd  Andrea Marcucci che ironizza sulla marcia indietro del M5S in Europa,  citando una canzone di Gianni Morandi. "Grillo canta a Farage: 'ritornerò in  ginocchio da te, Alde non è niente per me'. Era cominciata come una  farsa, finisce nello stesso modo".

 

CONDIVIDI