Sugli 80 euro al mese per le persone con un reddito vicino alla soglia povertà "ho sbagliato" perché "l'ho  venduta come se fosse una conferenza stampa alla Vanna Marchi". Lo ha  detto il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, durante la  presentazione del suo ultimo libro alla Festa de l'Unità di Bologna.        "Altro che bonus, altro che mancia - ha detto esattamente Renzi -.

Ero gasatissimo, ma ho sbagliato perché l'ho venduta come se fosse una  conferenza stampa alla Vanna Marchi". "Ero talmente contento che  avevamo tirato fuori i soldi per il ceto medio, per chi non ce la  faceva... dieci milioni di italiani avranno 1.000 euro all'anno  netti". Ma "è diventata una sorta di televendita: 'i primi 99 che  telefonano, vincono un materasso e la gita a San Marino'. Ho sbagliato nel dare questa comunicazione, però era chiaro l'intento".       

- "Oggi abbiamo cominciato a bloccare gli  sbarchi, non c'è divisione dentro il Pd: è ovvio che ci sono opinioni  diverse, ma sulla sostanza non ci sono divisioni". Così  Matteo Renzi, intervenendo a Bologna sul tema immigrazione. Renzi ha  ribadito che serve aiutare gli immigrati "davvero a casa loro: si può  fare".       

In Italia, ha aggiunto Renzi, "c'è un limite massimo" di  immigrati che si possono accogliere e serve una "proposta di  condivisione comunitaria" e di rispetto delle regole. "Abbiamo bisogno di una visione molto seria con l'immigrazione - ha proseguito -.

C'è  un limite massimo di persone che puoi accogliere, è impensabile che tu possa accogliere tutti. Ma quelli che ci sono vanno portati a vivere  la comunità. Se hai una percentuale importante di persone che vengono  da fuori devi dare una visione di proposta di condivisione comunitaria e anche di rispetto delle regole".