"Noto che la Meloni sui referendum per  l'autonomia sta in compagnia di Grillo e D'Alema. La lascio in quella  compagnia. Evidentemente non ha letto il quesito referendario, le  manderò la scheda a casa così la legge". Così il segretario della Lega Matteo Salvini

"La Meloni deve anzitutto mettersi d'accordo coi suoi, perché in  Lombardia e Veneto votano Sì ma lei, da Roma, dice No: telefonatevi!  Sulla legge elettorale, abbiamo capito che a me non dispiace e alla  Meloni non piace: preferisce una legge proporzionale pura, come  Bersani e D'Alema, che la sera del voto non si capisce chi ha vinto",  rimarca il leader del Carroccio.