"L'Italia sta trainando il più  possibile il testo avanzato" della nuova convenzione del Consiglio  d'Europa per proteggere meglio i beni culturali, che adesso "è a un  buon punto". Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Dario  Franceschini, parlando con i giornalisti a Firenze a margine della  visita alla mostra "La Tutela tricolore. I custodi dell'identità  culturale", in corso alla Galleria degli Uffizi.     

   "E' davvero importante che a livello internazionale - ha spiegato  Franceschini a proposito della convenzione allo studio del Consiglio  d'Europa - si intervenga con norme standard di alto livello per la  tutela del patrimonio.       

Nel frattempo, ha ricordato il ministro, "noi abbiamo approvato nel  Consiglio dei ministri un disegno di legge - che adesso è  all'attenzione delle Camere - che introduce nuovi reati relativi ai  beni culturali (ad esempio anche danneggiamento, il furto dei beni  culturali) e aumenta le pene". Questo disegno di legge mette l'Italia  "ancora una volta in una posizione avanzata; spero che il parlamento  lo approvi in fretta".