Aumenta il numero delle amministrazioni che hanno risposto al censimento sulle auto blu ma c'è ancora una  percentuale abbastanza elevata di enti, il 40,8%, è reticente a  pubblicare i dati relativi al numero e all'elenco delle autovetture di servizio a qualunque titolo utilizzate. In generale si è ottenuta una  rispondenza pari al 59,2% degli enti interessati dal censimento con un incremento del 15,8% rispetto al 2015, pari a oltre 1.800 enti.       

Mentre per le Province e le Città metropolitane, il tasso di risposta  è stato pari al 100%, mentre nel 2015 era pari al 75%. A rilevarlo è  il Dipartimento della funzione pubblica, in collaborazione con Formez  PA, che hanno chiuso il censimento al 28 febbraio 2017.       

"Da notare che in quest'ultimo anno, - si legge nel report pubblicato  dalla Funzione pubblica - a seguito delle riforme istituzionali, si è  assistito ad una variazione di funzioni di alcune amministrazioni che  hanno prodotto conseguentemente anche un conferimento di auto di  servizio. In particolare, il passaggio di competenze dalle  Amministrazioni provinciali alle Regioni è all'origine dell'incremento nel numero di auto dichiarate da queste ultime che hanno preso in  carico anche la relativa dotazione di auto".    

 

 

 

CONDIVIDI