Si è aperto a Roma, presso il “Parco dei Principi Grand Hotel”  il Congresso Nazionale di Forza Italia Giovani. Un appuntamento che ved  la presenza di 347 delegati, provenienti da tutte le regioni del Paese, confrontarsi anche per eleggere la nuova guida del movimento giovanile. Per l’occasione si voterà il Coordinatore Nazionale, l’Ufficio di Presidenza e il Consiglio Nazionale.

A partecipare dalla provincia di Brindisi ci saranno il Coordinatore Provinciale del movimento giovanile azzurro Mario Schena (nella foto) e il delegato, Coordinatore Cittadino di San Vito Dei Normanni Vincenzo Calabretti.

«Abbiamo condotto battaglie ogni giorno in lungo e in largo per il territorio brindisino, qualcuna vinta, altre perse, con un bagaglio di esperienze inimitabile che mi ha riempito il cuore. È una grande emozione partecipare al Congresso Nazionale di Forza Italia Giovani come rappresentante di tutti quei ragazzi che in questi anni hanno seguito me e le nostre sfide. Oggi Mario non è solo Fasano, ma tutto il territorio di Brindisi in occasione della più grande manifestazione nazionale del movimento giovanile. Custodiamo un sogno, quello di contribuire nel nostro piccolo a migliorare le condizioni del nostro Paese. Forza Italia non è una moda, nè un numero in un sondaggio, il nostro contributo per Forza Italia c’è e ci sarà finchè quella bandiera continuerà a sventolare».

"La nostra opposizione all'azione di  questo governo parte proprio dalla contestazione di una manovra  economica che non aiuta i giovani, non produce crescita e non affronta il problema centrale dell'occupazione". In un messaggio di saluto al  Congresso nazionale di Fi il vicepresidente del partito Antonio  Tajani, attacca la manovra del governo giallo verde.  

"Nel programma del centrodestra - scrive Tajani - c'è  un'attenzione particolare al lavoro, alle nuove generazioni e al  Sud.Ci sono incentivi alle imprese per prime assunzioni e contratti  che superino il precariato e offrano prospettive a lungo termine".  "Vogliamo misure economiche per la crescita -avverte- che  producano posti di lavoro, infrastrutture all'avanguardia,  istruzione,cultura, pari opportunità, giustizia efficiente e una  corretta gestione dell'immigrazione".       

CONDIVIDI