"Identificare e difendere l'interesse  nazionale è compito del Governo, che se ne assume la responsabilità  davanti ai cittadini. Nel 99% dei casi interesse nazionale è attrarre  più investitori esteri. Ci sono rari casi in cui questi investimenti  diventano predatori. E occorre reagire". Così il ministro dello  Sviluppo economico, Carlo Calenda, interviene in merito all'ingresso  della Cdp in Tim, su Twitter. "Il Governo - spiega in un altro tweet - interviene a difesa dell'interesse nazionale. Con buona pace del  'mercato perfetto' che viene dopo, ma molto dopo. Vale la pena notare  voto Amundi e Cdp francese a sostegno di un pessimo azionista francese che ha mostrato mille conflitti di interesse. Evitiamo - l'invito di  Calenda - ingenuità".       
 

CONDIVIDI