"Sicuramente entro l'anno approveremo la  legge che impone uno stop nei week end e nei festivi a centri  commerciali ed esercizi commerciali, con delle turnazioni". Ad  affermarlo è stato il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico  e del Lavoro, Luigi Di Maio, parlando in diretta Facebook, a margine  della Fiera del Levante, a Bari. "L'orario degli esercizi commerciali  non può più essere liberalizzato come fatto dal governo Monti perché  sta distruggendo le famiglie italiane" ha scandito Di Maio. "Bisogna  ricominciare a disciplinare gli orari di apertura e chiusura" ha  aggiunto il vicepremier.       

"Istituiremo il nuovo codice del lavoro. Il progetto di legge è già  pronto e penso ad una legge delega che deve approvare il Parlamento e  che ci dia la delega per emanare il codice del lavoro". Ha  sottolineato di "voler riportare un po' di sorriso sul volto di tanti  consulenti del lavoro, imprenditori e lavoratori". "Avevo promesso in  campagna elettorale che avrei abolito circa 400 leggi inutili,  iniziamo quindi - ha spiegato Di Maio - ad eliminarne 140 in un solo  colpo, cioè tutte quelle leggi che ormai solo la giungla delle imprese e dei lavoratori e che riguardano il mondo del lavoro. L'Italia non ha soltanto il problema di nuove leggi da fare, il problema dell'Italia - ha sottolineato Di Maio - è che ha così tante leggi che non riusciamo  a contarle e che ci rendono la vita un inferno, perché non riusciamo a capire neanche quale legge si applichi ai problemi che viviamo ogni  giorno".      

  "Ormai quando c'è un problema, sia sindacale, sia amministrativo di  un'azienda - ha concluso Di Maio - non sappiamo quali sono le leggi a  cui fare riferimento. Così ne eliminiamo 140 e ne creiamo una sola,  quella che istituisce il nuovo codice del lavoro".      SET-18 11:40