Forza Italia "si conferma nettamente come  il primo partito del centrodestra, sia per numero totale di voti, sia  come radicamento territoriale diffuso in modo omogeneo su tutto il  territorio nazionale, come dimostrano in particolare i buoni risultati ottenuti in diverse città capoluogo del centro sud, e questo  nonostante la penalizzazione legata alla presenza di un grande numero  di liste civiche che assorbono l'elettorato di opinione, tipico del  nostro Movimento politico". Lo sottolinea Silvio Berlusconi in una  nota sulle amministrative.  

"Si tratta di elezioni amministrative,  molto condizionate da fattori locali, quindi è saggio non trarne  indicazioni affrettate a livello politico generale". Lo scrive in una  lunga nota Silvio Berlusconi, che precisa: ''tuttavia alcuni dati  emergono con chiarezza": il primo: "il centro-destra può vincere  quando è unito, quando sa far prevalere le ragioni dell'alleanza  fondata su programmi concreti, quando sceglie candidati credibili,  espressione - nella gran parte dei casi - non del professionismo  politico ma della società civile".       

Secondo: Forza Italia "si conferma nettamente come il primo partito  del centrodestra". Terzo: "Nella gran parte delle città i candidati  sindaco che approdano al ballottaggio ottengono risultati inferiori al 40%. Questo significa che l'elettorato continua ad essere  frammentato". Da qui l'invito del Cav a non ''parlare di avvenuto  ritorno al bipolarismo" in maniera frettolosa.       

Quarto: '') Rimane alta e preoccupante la percentuale degli  astensionisti". Quinto: ''Il calo del M5S dimostra che non sono  considerati una forza di governo credibile", ma i grillini restano  "una forza temibile, che sarebbe miope sottovalutare".     

CONDIVIDI