"Faccio un appello a tutti i candidati: andiamo tutti da Renzi perchè a prescindere da chi vince, Roma possa avere il ruolo e i poteri che le spettano". E' quanto ha dichiarato il candidato sindaco di Roma Giorgia Meloni, presentando oggi il proprio programma elettorale nella sede del comitato romano. Ed ha aggiunto: "Si tratta di una battaglia comune perchè Roma non può essere amministrata come una città di mille abitanti. Deve essere effettiva la legge su Roma capitale perchè la nostra città abbia poteri speciali come le altre città europee".   'Ed ha poi spiegato ancora Giorgia Meloni: "Tutte le grandi capitali europee godono di uno status speciale che riconosca loro il ruolo di capitale. Londra, per esempio, riceve 48 miliardi di extra-costi, Parigi 40 miliardi, a Roma arrivano soltanto 110 milioni. E' una situazione che dovrebbe cambiare anche per Roma -ha sottolineato ancora la candidata di Fratelli d'Italia in Campidoglio- una città di estrema complessità per la sua storia, per la sua cultura, per la sua eredità. Capitale d'Italia, ma anche del Cristianesimo".  "Spesso la nostra città si ritrova a gestire delle situazioni complicate. Faccio l'esempio del Colosseo -ha aggiunto la Meloni- non ha alcun senso che i romani e l'amministrazione di Roma si carichino i costi dei turisti che visitano il Colosseo ma chi 'incassa' sono coloro che gestiscono lo storico monumento. Tutto va al ministero dei Beni culturali. Non chiediamo nulla di nuovo per Roma -ha proseguito- ma semplicemente ciò che le spetta. Se non le viene riconosciuto il suo status di capitale avrà sempre problemi di bilancio, indipendentemente dalla qualità degli amministratori che ha avuto".

CONDIVIDI